Google Adwords

Tra gli strumenti più importanti del web marketing si deve necessariamente menzionare Google Adwords, ovvero un servizio online di advertising offerto dalla stessa società che fornisce il motore di ricerca più utilizzato al mondo. Adwords di Google consente di far apparire dei propri annunci in cambio di un pagamento per clic ricevuti. Qui di seguito vedremo quali sono le sue caratteristiche principali, in modo da capire come funziona e come utilizzarlo.

Come funziona Google Adwords

Google Adwords consente di posizionare degli annunci, testuali o visuali, che rimandano al proprio sito sia sui motori di ricerca (tra i risultati che precedono quelli che “rankano” per primi in modo naturale), sia su altri siti web attinenti o selezionati dall’utente.

Quando si effettua una ricerca su Google, infatti, si può notare che in alto appaiono dei risultati contrassegnati dal simbolo “Ann.” che significa per l’appunto “annunci”. Questi annunci sono solitamente 3 o 4 e precedono i risultati che invece sono posizionati per la loro logica SEO, ovvero riescono ad apparire tra i primi risultati senza effettuare alcun pagamento.

Oltre agli annunci testuali, Google Adwords consente di caricare dei propri banner, per una strategia che miri ad un colpo d’occhio visuale.

Rete di ricerca, rete display e siti partner

Quando si avvia una campagna advertising su Google Adwords, si può scegliere se operare sulla rete di ricerca o sulla rete display. La rete di ricerca è costituita dalla pagina di ricerca del motore, ovvero quella che appare quando si desidera fare una ricerca. Alla rete di ricerca si può applicare l’opzione “partner di ricerca” che consentirà di far visualizzare i propri annunci testuali anche sui siti che si sono iscritti al programma Google Adsense, che consente di ottenere pagamenti per pubblicità altrui sul proprio sito.

La rete display invece consente di far visualizzare i propri banner su altri siti, che tuttavia devono essere iscritti al programma Adsense.

I partner di ricerca sono studiati in modo tale che siano altamente attinenti al tipo di prodotto o di servizio che si desidera pubblicizzare.

Le aste

Se si desidera apparire tra gli annunci a pagamento in prima pagina per una determinata parola chiave (che può essere costituita anche da due o più termini), si può procedere tramite un CPC automatico (deciso da Google Adwords) oppure manuale (deciso dall’utente). Il motore di ricerca di Google piazzerà gli annunci in base a vari parametri tra cui il CPC offerto e il punteggio qualitativo dato da Adwords alle parole chiave.

Al fine di ottimizzare la propria campagna occorrerà:

  • Scegliere delle parole chiave attinenti
  • Inserire parole chiave che vadano oltre a quelle molto generiche
  • Seguire con attenzione l’evolversi delle statistiche, soprattutto relative alle interazioni e al tasso di interazione (CTR) in modo tale da preferire le parole chiave che funzionano meglio e di controllare i costi
  • Scegliere un giusto tipo di corrispondenza (l’uso delle virgolette e l’uso delle parentesi quadre per ottenere dei risultati più mirati rispetto alle ricerche generiche)

Adwords ti aiuta

Adwords è strutturato in modo tale che anche chi non ha mai fatto pratica, possa ottenere tutte le informazioni necessarie per iniziare. Infatti, ogni singolo strumento e voce in Adwords è accompagnato dalle informazioni ad esso relative. Inoltre, per chi si iscrive, c’è sempre la possibilità di ottenere un aiuto iniziale da parte del team di Google, in italiano, via telefono.