Copywriting

Per copywriting si intende la pratica di redazione di contenuti per il web autentici, cioè originali, ai fini del marketing. Obbiettivo quindi del copywriting è comunque quello di attirare lettori e visitatori, che in cambio della fruizione di una informazione, partecipano all’incremento dei profitti del sito web (tramite la visualizzazione e/o clic su eventuali banner o annunci pubblicitari testuali, tramite la visualizzazione del brand, iscrizioni a servizi ecc.).

Il copywriting è quindi decisamente importante non solo per chi vuole presentare e vendere dei prodotti o servizi, ma anche per chi desidera trasformare i propri contenuti nel servizio offerto.

Ovviamente, si può fare copywriting anche senza scopi di lucro, ma dato che in questo sito parliamo di internet marketing, facciamo riferimento al copywriting rivolto allo scopo di incrementare il valore del sito, le sue visualizzazioni, alla vendita di prodotti o servizi.

Guadagnare con il copywriting

Di fatto, il copywriting è una delle migliori opportunità esistenti per guadagnare sul web. Infatti, si può fare copywriting non solo per il proprio sito, ma anche per siti altrui dietro pagamento. Ad esempio, un sito può avvalersi di scrittori freelancer così come di professionisti, al fine di redigere articoli e pubblicarli per offrirli al proprio pubblico.

Il copywriting è fondamentale, poiché il contenuto riveste una grandissima importanza in ottica di SEO, ovvero di ottimizzazione sui motori di ricerca, quindi di posizionamento delle proprie pagine tra i risultati correlati alle ricerche degli utenti.

Copywriting e SEO

Il copywriting per il web marketing va quindi associato alla SEO, Search Engine Optimization. Una redazione di contenuti che si presenti povera qualitativamente, con molti errori, senza precise contestualizzazioni settoriali, non avrebbe tanto successo rispetto ad un sito che segua le indicazioni per ottenere maggiore visibilità sui motori.

Ecco alcuni consigli per essere dei copywriter di qualità:

  • Dare una struttura precisa e pulita all’articolo, tramite url ben scelte e tag ben definiti per titolo (h1) e sottotitoli (principalmente h2 e h3)
  • Utilizzare le parole chiave in modo naturale, senza forzature
  • Scrivere contenuti di qualità, poiché è la direzione in cui i motori di ricerca stanno andando in quanto a valorizzazioni sui posizionamenti
  • Non scrivere articoli troppo brevi, al di sotto delle 250 parole
  • Ottimizzare la presenza di link, non esagerando e trovando il giusto equilibrio tra le necessità del proprio progetto e l’utilità per i lettori
  • Scrivere argomenti che possano davvero interessare i lettori e convincerli a tornare a visitare il sito, magari iscrivendosi anche alla newsletter o ai feed.